Meningite, 7 morti e 32 casi 2015. Toscana trema per i bimbi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Ottobre 2015 16:18 | Ultimo aggiornamento: 14 Ottobre 2015 16:21
Meningite, 7 morti e 32 casi 2015. Toscana trema per i bimbi

(Foto Lapresse)

FIRENZE – Meningite, 7 morti e 32 casi in questi dieci mesi del 2015 in Toscana. L’ultima paziente ricoverata è una bimba di 3 anni. E la regione trema per i piccoli che possono essere stati contagiati. La bambina, di San Giuliano Terme (Pisa), è in prognosi riservata all’ospedale Meyer di Firenze. E’ stata colpita dalla meningite di tipo B, quella responsabile fino ad oggi in Toscana di tre casi e di un decesso. E adesso si cerca di sottoporre alla profilassi tutti coloro che possono essere entrati in contatto con lei.

Cosa non facile, considerato che la piccola, prima di essere ricoverata, è stata a scuola, alla materna pubblica di Ghezzano (Pisa), al cinema, Isola Verde di Pisa a vedere Inside Out alla proiezione delle 16:15 del 4 ottobre e, due giorni dopo, a mangiare al nuovo McDonald’s della Dardena di Pisa.

I medici della Asl 5 stanno eseguendo la profilassi su tutti coloro che possono essere entrati in contatto con la piccola. La stessa Asl ricorda che per i bambini nati dal 2014 il vaccino è gratuito e che la vaccinazione contro la meningite B è fortemente raccomandata. Dall’inizio della campagna straordinaria di vaccinazione fino al 31 settembre sono state effettuate in Toscana oltre 150.000 vaccinazioni su persone tra gli 11 e i 45 anni (di cui oltre 80.000 nella fascia 11-20 anni).

I DATI – In tutto il 2015 in Toscana sono stati registrati 32 casi di meningite: 27 da meningococco C, 3 da meningococco B, 1 del ceppo W e 1 non noto. Sette i decessi: sei per meningococco C di cui tre (pazienti di 12, 16 e 34 anni) nella Asl 11 di Empoli, uno di 82 anni nella Asl 10 di Firenze, uno di 31 anni nella Asl 8 di Arezzo, uno di 44 anni nella Asl 4 di Prato); uno per meningococco B, di 48 anni, nella Asl 1 di Massa Carrara.