Meteo, ciclone mediterraneo in arrivo al Sud: nubifragi, venti forti e rischio alluvione

di redazione Blitz
Pubblicato il 11 Novembre 2019 9:24 | Ultimo aggiornamento: 11 Novembre 2019 9:24
Meteo, ciclone mediterraneo in arrivo al Sud: nubifragi, venti forti e rischio alluvione

Forte maltempo (Immagine di repertorio Ansa)

ROMA – E’ in arrivo un ciclone mediterraneo sull’Italia che porterà una severa ondata di maltempo tra lunedì e martedì. La perturbazione, proveniente dal nord Africa, interesserà dapprima le regioni meridionali nella giornata di oggi, lunedì 11 novembre, portando oltre alle piogge venti molto forti, fino a burrasca e tempesta, e mareggiate lungo le coste esposte.

Sulla base delle previsioni disponibili il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un’allerta meteo che prevede a partire dal pomeriggio di lunedì venti di burrasca su Sicilia e Calabria, in estensione dalla serata, alla Basilicata. Le tre regioni saranno inoltre interessate da precipitazioni diffuse, localmente anche molto intense. Il Dipartimento ha anche valutato una allerta arancione per rischio idrogeologico e idraulico su gran parte della Basilicata e della Calabria e su tutto il territorio della Sicilia.

Edoardo Ferrara di 3bmeteo.com spiega che “piogge e temporali risaliranno dalle regioni meridionali verso il centro nord, accompagnate da un deciso rinforzo dei venti e mari molto mossi o agitati. Il maltempo si riproporrà a più riprese su diverse aree d’Italia, concentrandosi soprattutto al centro nord nella seconda parte della settimana”.

Altre nevicate sono inoltre attese sulle “Alpi, che in questo novembre stanno sperimentando un periodo particolarmente felice per la neve, con accumuli già abbondanti in alta quota – spiega ancora il metereologo – Neve in particolare nella seconda parte della settimana, anche copiosa, fino alle quote medie ma a tratti ancora sotto i 900-1000 metri. Ulteriori nevicate torneranno ad interessare a tratti anche l’Appennino settentrionale alle quote medio-alte. Novembre ha tutta l’intenzione di mantenersi molto dinamico, con nuove perturbazioni in prospettiva anche nel lungo termine accompagnate da un ulteriore calo delle temperature”.

Fonte: Ansa, 3bmeteo.com