Salvini: “Nave Ong non toccherà suolo italiano”. Toninelli: “Sequestreremo la Lifeline”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 giugno 2018 13:08 | Ultimo aggiornamento: 21 giugno 2018 21:55
Salvini: "Nave Ong non toccherà suolo italiano". Europa: grande rissa sui migranti

Salvini: “Nave Ong non toccherà suolo italiano”. Europa: grande rissa sui migranti

ROMA – Come largamente prevedibile, si profila nelle acque del Mediterraneo un nuovo caso Aquarius, con la nave Ong (tedesca, olandese?) che soccorre centinaia di migranti vicino alle coste libiche e il governo italiano che contesta alla Ong modalità di ingaggio e indebita supplenza nei soccorsi della guardia costiera libica. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] E con Matteo Salvini prontissimo su facebook a invitare, diciamo così, la Ong “a portarsi il carico di essere umani in Olanda” a “fare il giro più largo”.

La replica della contesa capita poi nel clima politico europeo di totale stallo nell’affrontare la pressione migratoria dall’Africa, sintetizzabile nella presa d’atto di uno “scarica migranti” generale, una rissa ai più alti livelli istituzionali, leader contro leader, paesi gli uni contro gli altri armati e decisi a far valere i propri egoismi nazionali.

Lifeline soccorre 400 naufraghi al largo della Libia. La nave della Ong tedesca (nazionalità riferita dall’Ansa, ndr.) Lifeline è intervenuta in soccorso di 300-400 migranti a bordo di un gommone a largo delle coste libiche. I soccorritori hanno chiesto aiuto alla guardia costiera italiana o a qualche mercantile che incrocia in zona. Per ora si è mossa una motovedetta da Tripoli che sta intervenendo.

La Lifeline è intervenuta in acque Sar (Ricerca e soccorso) libiche in soccorso di alcuni gommoni carichi di persone ed è proprio la guardia costiera di Tripoli a coordinare l’operazione. Una motovedetta è stata inviata sul posto. “Ci aspettiamo – dicono dalla ong – comportamento professionale e che le forze libiche rispettino la legge internazionale”.

Salvini: “Ve li portate in Olanda, fate il giro più largo. “Avete fatto un atto di forza non ascoltando la Guardia costiera italiana e libica? Bene, questo carico di esseri umani ve lo portate in Olanda, fate il giro un po’ largo”. Lo dice il ministro dell’Interno, Matteo Salvini su facebook, in riferimento all’intervento di soccorso della nave della ong Lifeline. Le navi “di queste pseudo-ong non toccheranno più il suolo italiano”, ha aggiunto.

Il ministro Toninelli, “Lifeline opera fuori da regole. Di che paese è?”. L’indagine dovrà “verificare l’effettiva corrispondenza tra il vessillo battuto dalla nave e l’appartenenza a quella stessa nazionalità”. “Vi terrò aggiornati sugli sviluppi, ma di certo vi anticipo che il diritto del mare non permette la navigazione a navi non regolari”, dice ancora il ministro.

Nel suo post il ministro Toninelli afferma che la Lifeline “non sta collaborando con la guardia costiera Libica che, dalle prime informazioni acquisite, stava intervenendo per salvare i migranti e riportarli su suolo libico. Operazione di sua stretta competenza, trattandosi di eventi accaduti in mare libico. Non abbiamo nulla contro le ONG ma siamo e continuiamo ad essere per il rispetto della legalità. Soprattutto quando si parla di vite umane”. “A ciò va aggiunto – afferma ancora il ministro- che ad oggi non abbiamo ancora riscontri sull’effettiva appartenenza all’Olanda della nave ONG Lifeline, come anche della Seefuchs, che pure batte bandiera dei Paesi Bassi”.

Nel pomeriggio arriva la comunicazione ufficiale: la Lifeline non è registrata in Olanda. E Toninelli torna all’attacco: E’ attacca: “E’ una nave apolide, ‘fantasma’, che non può navigare in acque internazionali”; dunque, “nonostante sia in mare libico, ci assumiamo noi la responsabilità di portare i migranti sulle navi della nostra Guardia costiera, la porteremo in Italia dove dovrà fermarsi perchè la sequestreremo“.