Napoli/ Arrestato Vincenzo Capone, elemento di spicco del clan Crimaldi

Pubblicato il 28 Luglio 2009 9:39 | Ultimo aggiornamento: 28 Luglio 2009 9:39

Vincenzo Capone, 37 anni, di Acerra, nel napoletano, elemento di spicco del clan Crimaldi è stato arrestato dai carabinieri a Casagiove, nel casertano. L’uomo era inserito nell’elenco dei 100 latitanti più pericolosi d’Italia e per gli inquirenti è l’esattore oltreché un componente del gruppo di fuoco del clan.

Capone è stato bloccato in via Salvemini a bordo di una vettura guidata dalla moglie, centro metri dall’abitazione in cui trascorreva la sua latitanza. Era ricercato dal marzo 2009, fuggito a un fermo emesso dalla Direzione distrettuale antimafia poi tramutato a maggio in provvedimento di custodia cautelare per estorsione aggravata dal metodo mafioso.