Napoli, ricette mediche false a nome di pazienti già morti: 3 denunciati

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 gennaio 2018 5:00 | Ultimo aggiornamento: 19 gennaio 2018 19:44
napoli-false-ricette

Napoli, ricette mediche per pazienti già morti: 3 denunciati

NAPOLI – Firmavano ricette mediche a nome di pazienti già morti da tempo. La Guardia di Finanza ha sgominato un giro di ricette mediche false che ha portato alla denuncia di tre persone e ad un sequestro preventivo per oltre 40mila euro. I tre denunciati sono accusati di aver prodotto esenzioni per prestazioni mediche a nomi di persone già decedute.

Il quotidiano Il Mattino scrive che i tre denunciati sono una biologa, un rappresentante legale protempore e un’altra persona che tra il 2011 e il 2013 ha gestito il laboratorio di analisi situato al Centro Direzionale di Napoli. Secondo l’accusa, i tre avrebbero presentato in quel periodo 350 ricette mediche mai realmente effettuate sottraendo al servizio sanitario nazionale una cifra pari a 40mila euro:

“Per la quantificazione del danno e l’individuazione dei beni oggetto della misura cautelare reale, facendo ricorso ai moduli ispettivi peculiari della guardia di finanza, sono stati analizzati i conti correnti bancari ed è stata approfondita la disponibilità di beni immobili da parte degli indagati. L’intervento dei finanzieri ha permesso di interrompere questo meccanismo fraudolento che, oltre a garantire un ingiusto vantaggio patrimoniale ai 3 soggetti coinvolti, andava a penalizzare i cittadini realmente bisognosi delle agevolazioni, e di segnalare alla locale autorità giudiziaria i responsabili, originari di San Nicola La Strada, in provincia di Caserta e Torre Annunziata”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other