Raffaele Sollecito: “Rudy Guede? Mai visto. Su Lumumba allucinazioni di Amanda”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 febbraio 2014 17:11 | Ultimo aggiornamento: 16 febbraio 2014 17:26
Omicidio Meredith, Raffaele Sollecito: "Rudy Guede non lo conosco"

Raffaele Sollecito (Foto Lapresse)

ROMA – Torna a parlare Raffaele Sollecito, condannato per l’omicidio di Meredith Kercher: “Io Rudy Guede non lo conosco, non l’ho mai visto in vita mia”, ha detto intervistato da Domenica In sull’unico imputato finito in carcere per l’assassinio della studentessa britannica.

“Su Lumumba, Amanda ha avuto quella che io chiamo un’allucinazione. Io comunque non sono mai entrato neppure in quell’allucinazione”,

ha detto Sollecito in merito alle accuse che Amanda fece nei confronti di Patrik Lumumba, che in un primo tempo fu accusato e incarcerato, e poi scagionato.

Secondo il giovane pugliese,

“la giustizia italiana ha sbagliato, non sono infallibili anche se hanno questo potere enorme. Non hanno niente, come prove”.

Sollecito ha parlato di “teorema”:

“Io sto facendo di tutto per far capire che le falle di questo sistema sono gravi e che qualunque sia il teorema, è sempre giusto. I sospetti vanno accertati, non si deve sposare una tesi per poi farla diventare reale, appiccicando insieme le figurine che insieme non stanno”.