Si oppone a matrimonio combinato, 20enne del Bangladesh chiede asilo politico all’Italia

Il ragazzo vive in Italia grazie ad un visto di 9 mesi che però scadrà tra alcune settimane.

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Gennaio 2024 - 13:38
matrimonio combinato

foto ANSA

“Non voglio un matrimonio combinato ed ho paura che se torno nel mio paese rischio la vita. Chiederò l’asilo politico all’Italia”. E’ il drammatico racconto fatto da un ragazzo di 20 anni del Bangladesh, che da alcuni mesi vive e lavora a Roma, all’avvocatessa Angelica Lucarelli dello studio Falcetta.

Dice no al matrimonio combinato: “Minacciato dai parenti”

Il ragazzo vive in Italia grazie ad un visto di 9 mesi che però scadrà tra alcune settimane. “A quel punto – ha raccontato il giovane alla legale -, dovrò tornare in Bangladesh e sposare una mia cugina. Ho già detto ai miei parenti che non voglio queste nozze ma loro, per tutta risposta, mi hanno minacciato e a questo temo per la mia vita, che mi possano fare del male”. Il giovane è pronto recarsi in Questura per chiedere asilo. “Spesso sono donne le vittime di queste situazioni – spiega Lucarelli – ma in questo caso è un giovane uomo che ha deciso di opporsi a questa usanza”. 

Forse dovresti anche sapere che…