Osimo, bambino di 10 anni colpito alla testa da piombini durante una battuta di caccia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 ottobre 2018 8:43 | Ultimo aggiornamento: 29 ottobre 2018 11:13
osimo caccia

Osimo, bambino di 10 anni colpito alla testa da un proiettile da caccia: è gravissimo

ANCONA – Un bambino di 10 anni è ricoverato in rianimazione in prognosi riservata all’ospedale materno infantile Salesi di Ancona, dopo essere stato raggiunto al viso e al collo da una ventina di piombini di un proiettile durante una battuta di caccia a Osimo. Per ora non verranno fatti interventi chirurgici e il ragazzino rimane nel reparto di rianimazione in osservazione. E’ in prognosi riservata ma non è in pericolo di vita. 

E’ accaduto in un capanno da appostamento, nelle campagne di Passatempo di Osimo. Il ragazzino era con il padre e altri tre cacciatori, quando un colpo esploso da un fucile da caccia ha raggiunto un muro: il bambino è stato raggiunto, di rimbalzo, da pallini e frammenti di cemento e il padre ha assistito al fatto. Sull’episodio indagano i carabinieri di Osimo, guidati dal magg. Luigi Ciccarelli: si tratta di un fatto accidentale, il reato ipotizzato è lesioni colpose.

In corso un sopralluogo del Norm nel sito, che sarebbe autorizzato, dove è avvenuto l’incidente. Tra gli aspetti da chiarire da quale fucile è partita la scarica di pallini. Procede la Procura di Ancona, che ha aperto un fascicolo, ma l’ospedale Salesi ha informato anche la Procura dei minori, dato che un minorenne non dovrebbe essere a contatto con armi.