Palermo/ Il militare Antonino Garofalo spara alla fidanzata Rosalia D’Amico e poi si uccide

Pubblicato il 23 Luglio 2009 7:10 | Ultimo aggiornamento: 23 Luglio 2009 8:55

Un militare dell’Esercito, Antonino Garofalo, 20 anni, si è ucciso nella tarda serata di ieri a Palermo, dopo avere sparato alla sua fidanzata, Rosalia D’Amico, di 18 anni, che versa in grave condizioni all’ospedale Civico. Secondo una ricostruzione della polizia i due giovani si sono dati appuntamento vicino alla stazione marittima, in via Crispi, e hanno cominciato a discutere animatamente.

Giunti in piazza XIII Vittime, Garofano, in servizio a Verona, ma in città per un periodo di ferie, ha estratto la pistola e ha fatto fuoco sulla ragazza colpendola alla testa. Immediatamente dopo, si è puntato l’arma alla tempia e si è ucciso. Un automobilista di passaggio ha dato ha dato l’allarme al 113 dopo avere notato i due corpi riversi sul marciapiede. In nottata la ragazza è stata operata e le sue condizioni sono state giudicate gravi dai sanitari. Alla base del tragico episodio ci sarebbe la decisione della ragazza di chiudere la relazione sentimentale con Garofalo.