Palermo, Salvatore Li Greci uccide la moglie Sebastiana Coppola con appendiabiti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 settembre 2014 23:41 | Ultimo aggiornamento: 8 settembre 2014 23:42
Palermo, Salvatore Li Greci uccide la moglie Sebastiana Coppola con l'appendiabiti

Palermo, Salvatore Li Greci uccide la moglie Sebastiana Coppola con l’appendiabiti

PALERMO – Ha ucciso la moglie dopo una lite. Un vicino di casa, nel quartiere popolare di Villaggio Santa Rosalia a Palermo, ha sentito le grida e ha chiamato i carabinieri. E l’uomo, Salvatore Li Greci, autista di pullman in pensione di 80 anni, ha confessato tutto.

Al culmine di una lite con la moglie, Sebastiana Coppola, di 78 anni, l’ha uccisa colpendola più volte con un appendiabiti. Il corpo della donna è stato ritrovato dai carabinieri per terra nel corridoio dell’appartamento della coppia, in via San Raffaele Arcangelo.

I due, hanno raccontato i vicini, discutevano violentemente molto spesso. L’anziano è anche malato di demenza senile. La coppia aveva un figlio morto alcuni anni fa.