Pinerolo (Torino), l’asilo “degli orrori” riapre il 17 novembre. Ma lo gestirà il Comune

Pubblicato il 15 Novembre 2010 19:30 | Ultimo aggiornamento: 15 Novembre 2010 19:39

Riaprirà mercoledì 17 novembre, e non il 16 come inizialmente annunciato dal sindaco, Paolo Covato, l’asilo nido di Pinerolo ”Il Paese delle meraviglie”: l’istituto è stato sequestrato dai carabinieri per presunti maltrattamenti nei confronti dei bambini. La gestione sarà però affidata al Comune stesso, mentre la scuola nasce come privata.

La decisione è emersa nel corso dell’incontro fra lo stesso sindaco e i genitori dei bambini, svolto nel pomeriggio del 15 nel municipio di Pinerolo. A riferirlo è stata una delle mamme, Elisa Romanazzi, uscendo dallo stesso municipio: ”Ci hanno spiegato che si tratta di una soluzione temporanea per fronteggiare l’emergenza e ci hanno presentato i nuovi educatori. Si tratta di soci di una cooperativa della zona: sono tutti ragazzi giovani”.

La mamma ha anche detto di non credere alle accuse che sono state mosse nei confronti delle tre insegnanti denunciate alla Procura: ”In ogni caso sono tranquilla e riaccompagnerò il mio bambino di 20 mesi in quel nido. Non condivido le posizioni di quei genitori che hanno partecipato alla riunione nonostante abbiano presentato denuncia contro le vecchie maestre”.

[gmap]