Pisa: cavalcavia di via Vicinale dei Vignoli, era chiuso ma le auto ci passavano lo stesso

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 gennaio 2019 12:54 | Ultimo aggiornamento: 31 gennaio 2019 13:32
Pisa: chiuso Cavalcavia di via Vicinale dei Vignoli per cedimenti strutturali

Pisa: chiuso Cavalcavia di via Vicinale dei Vignoli per cedimenti strutturali (Foto di repertorio Ansa) Blitz

PISA – Era stato già chiuso e transennato, ma le auto ci passavano lo stesso. Il Comune di Pisa ha quindi disposto l’immediata chiusura (questa volta con barriere di cemento) di un cavalcavia sulla superstrada Firenze-Pisa-Livorno in un quartiere alla periferia sud est della città in seguito ad alcuni cedimenti strutturali sulla parte laterale dell’infrastruttura. Lo ha reso noto l’Amministrazione comunale.

“A seguito – è spiegato in una nota – di sopralluoghi effettuati sul cavalcavia della Fi-Pi-Li di via Vicinale dei Vignoli, richiesto da Global Service Strade nell’ambito dell’attività di monitoraggio, sono emersi cedimenti laterali alla struttura del ponte, tali da rendere necessaria la chiusura totale a tutti i veicoli per ulteriori accertamenti ed eventuali interventi di messa in sicurezza da parte di Città metropolitane, gestore della strada di grande comunicazione. La polizia municipale di Pisa ha quindi disposto la chiusura del cavalcavia al traffico veicolare, con il posizionamento di barriere di cemento inamovibili, corredate da apposita illuminazione e segnaletica”.

Era chiuso al traffico già da tempo il cavalcavia, sul quale un controllo di routine del global service della superstrada ha evidenziato cedimenti laterali ma il divieto di circolazione veniva eluso spostando le transenne. Ora il Comune ha deciso di posizionare sulla carreggiata i New Jersey in cemento per impedire definitivamente il transito dei veicoli. Il sovrappasso, che secondo quanto appreso era stato chiuso al traffico già nel 2014, collega una strada vicinale ad appezzamenti di terreno utilizzati a fini agricoli ed era attraversato sostanzialmente da mezzi agricoli e trattori. La chiusura dell’infrastruttura non crea quindi alcun disagio al traffico veicolare del quartiere né del resto dell’area sud est cittadina.