Ponte Morandi, Regione Liguria ad Autostrade: “Il valore delle case va stimato il doppio”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 settembre 2018 15:59 | Ultimo aggiornamento: 17 settembre 2018 15:59
Ponte Morandi, Regione Liguria chiede stima valore doppio per case da Autostrade

Ponte Morandi, Regione Liguria ad Autostrade: “Il valore delle case va stimato il doppio”

GENOVA – Stimare il doppio il valore delle case nella zona rossa del crollo del ponte Morandi di Genova. Questa la richiesta avanzata dalla Regione Liguria ad Autostrade per l’Italia per discutere degli indennizzi per i cittadini sfollati. Le loro case dovranno essere abbattute o interferite nella costruzione del nuovo ponte e la Regione si pone a fianco ai cittadini, chiedendo che gli immobili siano stimati così almeno il doppio del loro valore commerciale.

L’incontro con Società Autostrade servirà ad inserire nel Pris, la legge riguardante il programma regionale di interesse strategico, gli indici necessari a indennizzare i cittadini sulla base del danno subito. “La richiesta che presenteremo ad Autostrade – ha chiarito l’assessore Giampedrone – è quello di quantificare un valore di stima degli immobili che sia almeno il doppio di quello commerciale previsto per la zona interessata dal crollo, a questo si aggiungerà la voce dei 45.000 euro a immobile previsti dal Pris, più la proposta di integrare il tutto con un indennizzo relativo all’immediato sgombero e, data l’eccezionalità della situazione, un indennizzo per l’arredo della nuova casa”.

Nel corso dell’incontro Regione Liguria chiederà inoltre ad Autostrade di intervenire sulle aziende direttamente interferite che dovranno essere delocalizzate con misure che verranno stabilite azienda per azienda nella riunione prevista venerdì 21 settembre nella sede della Camera di Commercio di Genova.