Potenza Picena (Macerata): fuga di gas, esplode villetta. Muore Francesca Pozzi

Pubblicato il 6 Febbraio 2010 14:45 | Ultimo aggiornamento: 6 Febbraio 2010 14:45

Una fuga di gas ha provocato l’esplosione di una villetta, uccidendone i residenti: una donna di 78 anni è morta carbonizzata e il marito di 85 anni è rimasto gravemente ustionato a Potenza Picena (Macerata).

La donna, Francesca Pozzi, è stata trovata dai vigili del fuoco completamente carbonizzata, distesa sul letto; l’uomo, Antonio Cataldi, è stato sorpreso dall’esplosione in cucina. Ha riportato ustioni sul 30% del corpo e varie fratture. Dopo un primo ricovero nell’ospedale regionale di Ancona verrà trasferito nel centro grandi ustionati di Cesena.

Secondo una prima ricostruzione dei vigili del fuoco di Macerata, intervenuti sul posto insieme a quelli di Civitanova Marche, a causare l’esplosione potrebbe essere stata una miscela di aria e gpl sviluppatasi per il cattivo funzionamento dell’impianto di alimentazione del piano di cottura, o perchè il fornello della cucina era rimasto acceso.

L’abitazione era dotata di un impianto a gpl esterno, che è risultato a norma di legge. L’impatto della deflagrazione è stato così forte da abbattere tre delle quattro pareti esterne della villetta. Nessun danno invece per gli immobili vicini.