Raissa Skorkina: “I magistrati non ascoltavano, dicevano: ‘stai zitta’”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Giugno 2013 20:10 | Ultimo aggiornamento: 24 Giugno 2013 20:10
Raissa Skorkina: "I magistrati non ascoltavano, dicevano: 'stai zitta'"

Raissa Skorkina: “I magistrati non ascoltavano, dicevano: ‘stai zitta’”

MILANO – ”Quando sono stata interrogata i magistrati volevano sentire solo quello che speravano e quindi mi dicevano ‘stai zitta, stai zitta‘ se raccontavo cose diverse”. Lo racconta la modella russa Raissa Skorkina, uno dei testimoni per i quali i giudici del processo sul caso Ruby hanno disposto la trasmissione degli atti alla Procura.

”Complimenti per l’Italia davvero un paese meraviglioso – ha aggiunto la giovane – Adesso va a finire che mi rinchiudono pure in una cella per falsa testimonianza”. Raissa ha poi ribadito di aver conosciuto Berlusconi 9 anni fa lavorando al Billionaire di Briatore, di non aver mai vissuto nel residence di via Olgettina e di non frequentare nessuna delle altre ragazze del giro delle feste. ”Quando l’ho conosciuto Silvio era davvero un uomo affascinante e irresistibile – ha aggiunto – e posso dire senza ombra di dubbio che non ha mai avuto bisogno di pagare una donna per fare sesso”.