Rapina in villa, Rosi ai banditi: "Lasciate stare la mia compagna"

Pubblicato il 3 Marzo 2012 14:37 | Ultimo aggiornamento: 3 Marzo 2012 15:12

PERUGIa – ''Avete preso tutto, lasciatela stare'': e' la frase che Luca Rosi ha rivolto ai rapinatori che lo hanno ucciso quando questi hanno minacciato la compagna. A riferirla e' stato il padre intervistato da Sky tg24. L'uomo ha quindi spiegato che il figlio si e' rivolto ai malviventi ''con gentilezza'' dopo che si erano gia' impossessati di denaro e preziosi.

Il padre di Rosi ha detto che i rapinatori ''non sono persone ma animali feroci''. ''Speriamo li prendano presto'' ha aggiunto. ''Mio nipote (il bambino di otto anni presente alla rapina e all'omicidio – ndr) – ha spiegato ancora – non sa ancora niente della morte dello zio. Ha visto comunque che gli sparavano, anche lui e' stato legato e ha preso calci''.

L'uomo ha parlato della sua famiglia come di ''gente normale''. ''Stiamo bene – ha proseguito – ma non navighiamo nell'oro. Forse hanno scelto noi perche' la nostra villa isolata era un obiettivo facile''.