Roberto Dipiazza, il sindaco di Trieste: “Gli alpini? Ma quale violenza. Solo apprezzamenti. Siamo maschi”

"Gli alpini? Ma quale violenza. Solo apprezzamenti. Siamo maschi". Le parole del sindaco di Trieste Roberto Dipiazza che poi definisce quelli dell'associazione NonUnaDiMeno "gentaglia".

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Maggio 2022 - 15:10
Roberto Dipiazza, il sindaco di Trieste: "Gli alpini? Ma quale violenza. Solo apprezzamenti. Siamo maschi"

Roberto Dipiazza, il sindaco di Trieste: “Gli alpini? Ma quale violenza. Solo apprezzamenti. Siamo maschi” (foto Ansa)

“Ma stiamo scherzando? Una ha detto: ‘mi hanno detto che ho un bel paio di gambe’ e mi sono sentita violentata’. Quando vediamo passare una bella ragazza, cosa pensiamo? Siamo maschi. Ma stiamo scherzando? Se le avessero detto ‘hai un bel c…’, cosa avrebbe fatto allora? Viva gli alpini! Viva gli alpini! Vorrei dire a questa persona: Signora guardi che la violenza è un’altra cosa”.

Con queste parole il sindaco di Trieste Roberto Dipiazza è intervenuto su TeleQuattro sulla polemica a seguito del raduno degli alpini a Rimini attaccando anche l’associazione NonUnaDiMeno che ha denunciato gli episodi, definendola “gentaglia”.

Le parole del sindaco di Trieste

Alla trasmissione Ring dell’emittente televisiva locale TeleQuattro Dipiazza ha aggiunto: “Si fanno degli apprezzamenti, è normale. E’ grave se se si dice ‘guarda che bella quella ragazza … guarda che bel paio di … che ha quella ragazza … oppure guarda che bel fondoschiena che ha quella ragazza?”. Ricordando che a Rimini c’erano “500mila alpini”, il sindaco ha concluso: “Fare queste polemiche significa fare male a tutto”.