Roma, abusi sulla nipotina di 11 anni: arrestato un uomo di 50 anni

di redazione Blitz
Pubblicato il 14 Dicembre 2019 16:04 | Ultimo aggiornamento: 14 Dicembre 2019 16:04
Roma, abusi sulla nipotina di 11 anni: arrestato un uomo di 50 anni

(Ansa)

ROMA  –  Avrebbe abusato più volte, per due anni, della nipotina di 13 anni, 11 anni all’epoca dei fatti: con quest’accusa è stato arrestato a Roma un uomo di 50 anni. Deve rispondere del reato di violenza sessuale aggravata su minore.

Secondo l’ipotesi accusatoria, le molestie sarebbero partite due anni prima, quando la piccola aveva solo 11 anni, e sarebbero avvenute all’interno della casa in cui l’adolescente viveva con la mamma, lo zio autore delle violenze e sua moglie.

L’arresto è avvenuto il 2 dicembre scorso, a seguito della segnalazione da parte della scuola della ragazzina, che si comportava in modo anomalo. Nei giorni precedenti all’arresto, infatti, la adolescente, al termine delle lezioni, si era rifiutata di uscire da scuola perché sapeva che lo zio era venuta a prenderla. Dopo l’arresto, su disposizione del gip di Roma Emanuela Attura, il 50enne è stato rinchiuso nel carcere di Civitavecchia.

“In un anno e mezzo mi ha pagato 20 euro e i pantaloni che porto per avere rapporti sessuali con me”: queste le parole che avrebbe detto la ragazzina, che con i soldi guadagnati, ha aggiunto, “comprava le caramelle”.

La adolescente non avrebbe parlato prima perché temeva ritorsioni anche a danno dei familiari. Lo zio minacciava la giovane raccontando le che non avrebbe più accompagnato sua mamma da un paesino del litorale laziale a Roma, dove la donna lavorava come badante.

Le indagini della polizia sono durate pochi giorni. È stato applicato perfettamente il codice rosso. Nei colloqui scolastici lo zio era sempre presente e parlava alle insegnanti, probabilmente per evitare che la mamma parlasse con loro. (Fonte: Agi)