Roma/ Concessa la libertà vigilata a Julien Monnet, l’uomo che picchiò la figlia Luna di 5 anni a Piazza Venezia riducendola in fin di vita

Pubblicato il 7 Luglio 2009 20:16 | Ultimo aggiornamento: 7 Luglio 2009 20:26

Ha ottenuto la libertà vigilata Julien Monnet, l’uomo francese di 38 anni accusato di tentato omicidio per avere violentemente picchiato la figlia Luna di 5 anni riducendola in fin di vita, il 19 luglio dello scorso in piazza Venezia, a Roma.

A concedergli il beneficio è stata la prima sezione del tribunale, a cui è affidato il processo. Monnet, che dal dicembre scorso è ricoverato nell’ospedale psichiatrico di Montelupo Fiorentino, ora dovrà recarsi due volte a settimana in un istituto di igiene mentale di Roma. Poi, a metà settembre, dovrà tornare a Montelupo Fiorentino per essere visitato dall’equipe medica che lo ha tenuto sotto osservazione fino ad oggi per valutare i progressi e il grado di pericolosità.

La decisione presa oggi dai giudici è arrivata dopo le dichiarazioni di Franco Scarpa, direttore sanitario della struttura psichiatrica toscana, che ha sostenuto che il francese, dopo le prime difficoltà di adattamento alle terapie, ha progressivamente mostrato dei miglioramenti. In particolare, Monnet non si è reso protagonista di episodi di autolesionismo, né di aggressività.