Roma, minaccia il suicidio e ferisce il figlio che vuole fermarlo. Ma muore per un infarto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Febbraio 2019 10:21 | Ultimo aggiornamento: 13 Febbraio 2019 10:21
Roma, minaccia il suicidio e ferisce il figlio che vuole fermarlo. Ma muore per un infarto

Roma, minaccia il suicidio e ferisce il figlio che vuole fermarlo. Ma muore per un infarto

ROMA – E’ andato sul balcone di casa nel cuore della notte con un coltello in mano minacciando il suicidio e ha ferito con la lama alla pancia il figlio che tentava di bloccarlo. Non si è ucciso, ma è morto poco dopo per un malore, forse un infarto. 

E’ accaduto nella notte tra martedì e mercoledì 13 febbraio, poco prima delle 3, a Roma, in via Attio Labeone, quartiere Tuscolano. 

L’anziano, di 84 anni e con problemi psichici, è morto sul posto, probabilmente per arresto cardiocircolatorio provocato dal forte stress. Il figlio, di 56 anni, è stato trasportato in ospedale, al Vannini, in codice rosso, ma non sarebbe in pericolo di vita. 

Sul posto diverse pattuglie della polizia e i sanitari del 118 intervenuti su segnalazione di una donna che gridava.