Roma, rider indiano colpito con sassi e uova da un gruppo di adolescenti

di redazione Blitz
Pubblicato il 1 maggio 2019 17:16 | Ultimo aggiornamento: 1 maggio 2019 19:38
Roma, rider indiano colpito con sassi e uova da un gruppo di adolescenti

Roma, rider indiano colpito con sassi e uova da un gruppo di adolescenti (Foto Ansa)

ROMA – Dopo le proteste anti-rom a Torre Maura, un’altra periferia romana, Torre Angela, fa da scena da una aggressione razzista. Questa volta nel mirino di un gruppo di ragazzini è finito un ragazzo indiano che fa il rider, e che è stato preso di mira con lanci di sassi e uova mentre era insieme alla sua fidanzata, anche lei rider.

L’aggressione, scrive su Facebook il sindacato Riders Union Roma, sarebbe avvenuta una notte di fine aprile, anche se ad oggi non risultano denunce alle forze dell’ordine.

Il rider, a Roma da pochi mesi per motivi di studio, non ha parla italiano, e per questo motivo non ha capito gli “insulti scagliati da quei delinquenti”, ha spiegato Emanuele, il rider che ha accompagnato la vittima al pronto soccorso. “Ipotizziamo un’aggressione razzista”, ha detto il giovane, del sindacato romano. “È stata un’azione premeditata, li hanno seguiti con il motorino e hanno agito scagliando uova e sassi verso i nostri compagni. Fortunatamente gli è stato diagnosticato soltanto un trauma all’occhio destro. All’inizio i medici avevano paventato un distacco della retina”.

“Noi di Riders Union Roma – scrive il gruppo su Facebook – siamo vicini ai due ragazzi che l’altra sera sono stati presi di mira da un gruppo di adolescenti che hanno pensato bene di passare la serata tirando prima dei sassi e poi delle uova ai due ragazzi che stavano tornando a casa dopo aver consegnato cibo in giro per la città”. (Fonti: Facebook, Ansa)