Roma, uccide il padre a martellate e confessa. L’uomo trovato morto nella sua azienda

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Novembre 2019 19:31 | Ultimo aggiornamento: 13 Novembre 2019 8:43
Roma, uccide il padre a martellate e confessa: l'uomo trovato morto nella sua azienda

L’azienda dove è stato trovato morto Adolfo Ciammetti (foto da Google Maps)

ROMA – Un uomo, Adolfo Ciammetti, 76 anni, è stato trovato morto all’interno della sua azienda di infissi, la Tecno Infissi, in Via Della Divina Provvidenza 126, una traversa di via Boccea, quadrante ovest di Roma. Il figlio della vittima, poche ore dopo, ha confessato di avere ucciso il padre colpendolo alla testa con un martello. Si tratta di un 38enne con precedenti.

A scoprire il corpo dell’uomo è stata la figlia che ne aveva denunciato la scomparsa in mattinata. La donna, entrata nell’azienda nel pomeriggio, ha trovato il padre in una pozza di sangue, con alcuni tubi e un martello vicino, e una carriola che lo copriva.

Alla base dell’omicidio potrebbero esserci attriti familiari e questioni economiche. Secondo quanto scrive il Corriere della Sera, sembra che il genitore si fosse rifiutato di consegnare al figlio una somma di denaro. Gli agenti della Squadra mobile e del commissariato Aurelio hanno portato in ufficio anche altri parenti della vittima per chiarire i dettagli della vicenda.

Fonte: Ansa, Corriere della Sera.