Roma/ Un centro benessere garantiva anche rapporti sessuali. Arrestata la proprietaria cinese per sfruttamento della prostituzione

Pubblicato il 31 Luglio 2009 19:59 | Ultimo aggiornamento: 31 Luglio 2009 20:37

Non solo massaggi in un centro benessere del quartiere Prenestino. Le due ragazze cinesi che ci lavoravano fornivano ai clienti anche costose prestazioni sessuali, che potevano costare dai 70 ai 100 euro. La Squadra mobile ha fatto irruzione e chiuso il locale dopo una segnalazione di un uomo italiano che aveva confermato di aver avuto rapporti sessuali all’interno del centro.

Le due prostitute dipendevano direttamente da una donna loro connazionale che tratteneva per sé i proventi ricavati. Denunciata anche per ricettazione, oltre che per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione, l’hanno trovata in possesso di un documento rubato.