Sciopero autostrade 25 e 26 agosto e maltempo: controesodo da “bollino rosso”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Agosto 2019 20:11 | Ultimo aggiornamento: 24 Agosto 2019 20:11
Sciopero autostrade e controesodo

Le code per lo sciopero delle autostrade del 4 e 5 agosto 2019 (Foto ANSA)

ROMA – Lo sciopero del 25 e 26 agosto dei casellanti delle autostrade e il maltempo segnano un controesodo da bollino rosso per questa domenica di rientro. Sette italiani su 10 si metteranno in viaggio per rientrare a casa dopo le vacanze estive, col rischio di ritrovarsi imbottigliati nel traffico con lunghe code ai caselli aggravate da un tempo non favorevole.

Dopo lo sciopero del 4 e 5 agosto, le sigle sindacali Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Sla Cisal e Ugl Viabilità e Logistica hanno confermato anche lo sciopero del 25 e 26, “a seguito della rottura della trattativa per il rinnovo del contratto nazionale di settore”.

La protesta interessa gli addetti all’esazione ai caselli e il personale turnista non sottoposto alla regolamentazione dello sciopero, che si fermeranno dalle 10 alle 14 e dalle 18 alle 22 di domenica e dalle 22 di domenica 25 alle 2 di lunedì 26.

Stop al personale impiegato con turni sfalsati e spezzati nelle ultime 4 ore della prestazione, mentre il personale tecnico e amministrativo si fermerà le prime 4 ore del proprio turno di lunedì. Il rientro per molti sarà sotto nuvole e pioggia.

In tutto il Paese, in particolare nelle zone interne e montuose, sono previste condizioni di instabilità a carattere sparso, in particolare sulle zone interne e montuose e durante le ore centrali della giornata, ad eccezione della Sicilia. A tornare dalle vacanze – secondo un bilancio stilato da Coldiretti/Ixé – sarà il 74% degli italiani che erano fuori. Ma finora il temuto caos non c’è stato e il traffico è stato sostenuto sulle principali direttrici ed in particolare sulla strada statale 106 Ionica, la 16 nel tratto pugliese e la statale 1 Aurelia in Toscana.

Per contenere i disagi, Autostrade per l’Italia, che gestisce oltre 3 mila chilometri, ha comunque attivato una serie di misure per assistere gli automobilisti e favorire gli spostamenti degli italiani nella domenica di controesodo: nello specifico, potenziamento dei presidi di pronto intervento e assistenza a chi viaggia; gestione dei flussi di traffico in uscita dai caselli interessati dallo sciopero; e informazioni a chi viaggia.

Misure che, – spiega Aspi -, sono già state applicate durante lo sciopero dei casellanti del 4-5 agosto e hanno garantito normali condizioni di deflusso ai caselli, in relazione ai livelli di traffico previsti. E sulle strade si contano purtroppo già alcune vittime: un 76enne, che stava tornando verso la Puglia dalla villeggiatura in Romagna, è morto in un incidente stradale in una galleria della A14, nel Teramano. La macchina su cui si trovava insieme alla moglie è sbandata improvvisamente per cause in corso di accertamento. La donna ferita, è stata ricoverata in ospedale in prognosi riservata. (Fonte ANSA)