Sciopero treni 14 novembre 2014: revocato a Genova e provincia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 novembre 2014 9:32 | Ultimo aggiornamento: 13 novembre 2014 9:32
Sciopero treni 14 novembre 2014: revocato a Genova e provincia

Sciopero treni 14 novembre 2014: revocato a Genova e provincia

GENOVA – La Cgil ha deciso di revocare lo sciopero del comparto ferroviario in programma per venerdì 14 novembre a Genova e provincia (qui il comunicato).

Dopo i disastri causati dal maltempo e dopo l’invito della Commissione di garanzie sugli scioperi, la Uil trasporti ha deciso di sospendere l’astensione dal lavoro, prevista per il 14 novembre, proprio per la gravità della situazione. La Uil trasporti aveva già avviato il ragionamento sulla possibilità di sospendere lo sciopero perché inopportuno in questa situazione. Il sindacato invita tutti i lavoratori a devolvere una parte della giornata dedicata allo sciopero agli alluvionati.

In una nota, le Ferrovie dello Stato spiegano: “Rimane confermato lo sciopero del personale del Gruppo FS indetto dai sindacati Cub Trasporti, Cobas Lavoro Privato e USB lavoro Privato per venerdì 14 novembre, in adesione ad uno sciopero generale di tutte le categorie. In particolare, gli scioperi di Cub Trasporti e Cobas Lavoro Privato avranno luogo dalla mezzanotte alle 21.00 mentre quello proclamato da USB Lavoro Privato, dalle 10.00 alle 14.00. Nel corso dello sciopero circoleranno regolarmente le Frecce di Trenitalia e saranno garantiti anche tutti i convogli elencati nell’apposita tabella dei treni previsti in caso di sciopero, consultabile sull’orario ufficiale di Trenitalia e sul sito trenitalia.com. nella sezione “in caso di sciopero”. Il programma di circolazione di alcuni treni Intercity non rientranti tra quelli “garantiti” e di alcuni convogli regionali potrà invece essere oggetto di cancellazioni o limitazioni di percorso. Per quanto riguarda i convogli regionali, saranno garantiti i servizi essenziali nelle fasce orarie a maggiore frequentazione pendolare, dalle 6.00 alle 9.00 e dalle ore 18.00 alle 21.00”.