Terremoto in Emilia, oltre 30 scosse nella notte: la più forte di magnitudo 3.3

Pubblicato il 1 Giugno 2012 8:23 | Ultimo aggiornamento: 1 Giugno 2012 11:49

(Foto Lapresse)

ROMA – Sono state oltre 30 le scosse di terremoto registrate nella notte tra il 31 maggio ed il 1 giugno nella zona dell’Emilia colpita dal violento sciame sismico che ha causato dal 20 maggio 17 morti, 350 feriti e 15.000 sfollati.

L’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv)  ha rilevato 37 scosse dalla mezzanotte del 1 giugno alle 12 del mattino. La più forte è stata registrata alle 10.40 con magnitudo 3.3 ed epicentro in prossimità dei comuni modenesi di Cavezzo, Medolla, Mirandola, Concordia sulla Secchia, San Possidonio, Novi di Modena e Moglia.

Una scossa è stata avvertita in provincia di Bologna salle ore 11.17 con magnitudo 2.3 ed epicentro tra Camposanto, Ravarino, Crevalcore, San Giovanni in Persiceto e Sant’Agata Bolognese.

L’ultima scossa è stata registrata dall’Ingv alle 11.34 con magnitudo di 3.1 ed epicentro nella zona tra Moglia, Quistello, San Benedetto Po, San Giacomo delle segnate, Concordia sulla Secchia e San Possidonio.