Trieste, studenti in protesta contro il decreto Gelmini: occupate tutte le scuole superiori

Stefano Petrelli *
Pubblicato il 10 Novembre 2010 15:21 | Ultimo aggiornamento: 10 Novembre 2010 15:21

Una protesta contro la riforma Gemini, ma anche per denunciare lo stato di fatiscenza di alcuni edifici scolastici. Sono questi i motivi che hanno portato all’occupazione di tutti gli istituti superiori della provincia di Trieste. Già ieri 15 scuole su 17 avevano bloccato le lezioni, stamattina hanno aderito anche gli studenti degli istituti tecnici “Alessandro Volta” e “Grazia Deledda”.

Lo sciopero e l’occupazione erano partiti in contemporanea. I ragazzi delle varie scuole erano in contatto tramite Facebook e sms, e anche ora si tengono aggiornati costantemente sulla situazione. La protesta è motivata dalla opposizione alla riforma Gelmini  ma anche da questioni più locali. Fra le richieste, infatti, c’è anche quella di compiere interventi sui molti edifici scolastici che necessitano ristrutturazioni. Le lezioni vere e proprie sono bloccate, ma gli studenti si sono attivati con gruppi di lavoro o studio.

Oltre allo sciopero e all’occupazione, i ragazzi stanno organizzando anche un corteo per le vie città, la data della manifestazione dovrebbe essere il 17 novembre.

* Scuola di Giornalismo Luiss

5 x 1000