Trifone Ragone-Teresa Costanza: ci sono altri due indagati

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Settembre 2015 18:33 | Ultimo aggiornamento: 30 Settembre 2015 19:26
Trifone Ragone-Teresa Costanza: ci sono altri due indagati

Trifone Ragone-Teresa Costanza: ci sono altri due indagati 

PORDENONE – Altri due indagati. Continuano a riservare novità le indagini sulla morte di Trifone Ragone e Teresa Costanza uccisi sei mesi fa davanti al palazzetto dello sport di Pordenone. Alcuni giorni fa era stato iscritto nel registro degli indagati Giosuè Ruotolo, 26 anni, amico ed ex commilitone di Ragone. Oggi 30 settembre, secondo quanto riporta il Corriere della Sera, al nome di Ruotolo se ne sarebbero aggiunti altri due.

Ma l’iscrizione sarebbe soltanto un “fatto tecnico” e i sospetti sarebbero tutti su Ruotolo. Al punto che il pm di Pordenone avrebbe già chiesto l’archiviazione dei due, coinquilini di Ragone. Fatto tecnico, quindi, perché solo con la loro iscrizione nel registro degli indagati era possibile per gli investigatori indagare e ottenere determinati permessi.

Dopo mesi di stallo le indagini sulla morte di Ragone e Costanza sono decollate dopo il ritrovamento di una pistola in un lago non lontano dal luogo del delitto. Pistola che, come stabilito da successive analisi, è compatibile con quella che ha sparato e ucciso i due ragazzi.

Ruotolo si è da subito detto estraneo al delitto. L’iscrizione nel registro degli indagati di queste altre due persone, scrive il Corriere della Sera

“è legata a un sequestro eseguito dagli inquirenti che stanno indagando sul caso”.