Ultras Feyenoord, Marino: “Olanda non vuole pagare i danni alla Barcaccia”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 febbraio 2015 14:13 | Ultimo aggiornamento: 20 febbraio 2015 14:13
Ultras Feyenoord, Marino: "Olanda non vuole pagare i danni alla Barcaccia"

La Barcaccia coperta di rifiuti (Foto Lapresse)

ROMA – I tifosi del Feyenoord di Rotterdam danneggiano la Barcaccia ma “l’Olanda non vuole pagare i danni”: il sindaco di Roma, Ignazio Marino, se la prende con l’intero Paese. Dimentica la giurisprudenza e la responsabilità personale e addebita alla squadra e ai Paesi Bassi il conto di due giorni di devastazione nel centro della capitale.

“Ho parlato con l’ambasciatore olandese, gli ho chiesto ‘intendete intervenire con il pagamento dei danni?’. Lui ha risposto che non ritiene che il Governo olandese possa pagare il nuovo restauro della Barcaccia”,

ha detto Marino a margine di una conferenza in Campidoglio.

Poco prima, durante il sopralluogo in piazza di Spagna, il sindaco aveva detto:

5 x 1000

“Molte istituzioni, banche, società mi hanno già chiamato da ieri sera a questa mattina perché vogliono intervenire economicamente per riparare i danni. Io credo però che valga il detto ‘chi rompe paga’ e quindi la squadra e l’Olanda sono responsabili di ciò che è successo in questa città. Cosa sarebbe successo se fossimo andati noi in Olanda e avessimo messo a ferro e fuoco la città?”.