Vellezzo Bellini: paese di 3.200 abitanti controllato da 32 telecamere h24

Pubblicato il 3 Giugno 2013 11:27 | Ultimo aggiornamento: 3 Giugno 2013 11:42

Vellezzo Bellini: paese di 3.200 abitanti controllato da 32 telefamere h24ROMA – Vellezzo Bellini (Pavia), vicinissimo a Milano, è un Paese di 3.200 abitanti e sei strade dove, per difendersi dai ladri, il sindaco Mario Mossini ha fatto installare una telecamera in ogni svincolo o accesso al paese. Ce n’è una ogni 100 abitanti.

Non solo. Tutti sono sorvegliati h24 da un vigile che guarda i filmati, da volontari che piantonano le strade tutto il giorno e dalle guardie notturne. Una vera e propria ossessione per i furti nelle villette che ha trasformato Vellezzo Bellini nella città controllata dal Grande Fratello.

Le telecamere sono installate ovunque, anche nei lampiodi. Racconta un articolo di Repubblica:

“Qui in piazzetta — dice il sindaco, Mario Mossini, 56 anni, tassista — ci sono ben tre delle nostre 29 telecamere comunali. Una controlla la scuola elementare, le altre due il municipio e il parco giochi. Lì, ad esempio, non si può giocare al pallone. Se ti metti a fare una partitella, il vigile Giuseppe — ne abbiamo solo uno — ti vede dal suo ufficio e può arrivare subito. E possiamo controllare chi butta la spazzatura nei posti sbagliati, chi sporca per terra… Ma le telecamere le abbiamo messe soprattutto per tenere lontani i ladri, che porca di quella vacca da un paese come il nostro sono attirati come le mosche dal miele”.

Le strade di Vellezzo sono sei e in ognuna c’è un cartello che avverte: “Il territorio comunale è sottoposto a sorveglianza video 24 ore su 24. Legge 676/96. La registrazione è effettuata dal corpo di Polizia locale per finalità di ordine pubblico e prevenzione illeciti”.

Fa però notare Repubblica:

Le telecamere funzionano da due mesi e i risultati non sono esaltanti. «Tre volte le forze dell’ordine hanno visionato i nostri filmati. In un caso è stata vista la moto di un ladro che era entrato in farmacia. Ma leggendo la targa si è scoperto che la moto era stata rubata. Come Comune, abbiamo fatto una multa di 178 euro a un cittadino che aveva buttato dalla macchina un sacchetto di spazzatura. Le telecamere, questo va detto, sono soprattutto dei dissuasori.