Vincenzo Iacolare resta in carcere e si scusa: “Dispiaciuto, ma era solo un gioco”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 ottobre 2014 9:07 | Ultimo aggiornamento: 12 ottobre 2014 14:07
Vincenzo Iacolare resta in carcere e si scusa: "Dispiaciuto, ma era solo un gioco"

Vincenzo Iacolare resta in carcere e si scusa: “Dispiaciuto, ma era solo un gioco”

NAPOLI – Resta in carcere Vincenzo Iacolare, il 24enne fermato perché accusato di aver seviziato il 14enne di Pianura dopo averlo offeso perché grasso, infilandogli nell’intestino un tubo ad aria compressa.

Vincenzo Iacolare, durante l’udienza si è detto “dispiaciuto” per quanto accaduto e ha chiesto scusa alla vittima e alla sua famiglia.  Assistito dall’avvocato Antonio Sorbilli, ha ribadito al gip che non aveva intenzione di fargli del male. Assieme ai due giovani denunciati in stato di libertà, ha affermato Iacolare, aveva cominciato a scherzare con il ragazzino mentre questi era sdraiato su un divanetto in attesa che gli fosse lavato il motorino.

Il gip Antonio Cairo, accogliendo la richiesta dell’aggiunto Filippo Beatrice e del sostituto Fabio De Cristofaro, ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare per Iacolare, per i reati di tentativo di omicidio e violenza sessuale, contestati dai pm. L’udienza si è svolta nel carcere di Poggioreale.

“Non vogliamo le scuse di nessuno e non perdoniamo”. Antonietta, la zia del ragazzino seviziato, non ha parole tenere per i familiari dell’aggressore del nipote: “È una vergogna – dice – Non vogliamo vederli in ospedale”.