Viviana Parisi e Gioele, Daniele Mondello: “Arriverò pure a morire per la verità”

di Alessandro Avico
Pubblicato il 29 Settembre 2020 10:46 | Ultimo aggiornamento: 29 Settembre 2020 10:46
Viviana Parisi e Gioele, Daniele Mondello: "Arriverò pure a morire per la verità"

Viviana Parisi e Gioele, Daniele Mondello: “Arriverò pure a morire per la verità”

“Arriverò pure a morire pur di sapere tutta la verità”. Lo dice Daniele Mondello, padre di Gioele e marito di Viviana Parisi, morti nei boschi di Caronia.

Sulla morte di Viviana Parisi e del piccolo Gioele ci sono ancora tanti dubbi e Daniele Mondello vuole sapere tutta la verità ed è disposto a tutto per farlo. “Provo giornalmente a essere forte per affrontare in modo lucido una giornata, ma dentro di me sono di cristallo. Mi sento fragile e perso”.

“Ormai non so più cosa significhi dormire una notte intera – prosegue Daniele Mondello – fare un normale pasto o comunque vivere una giornata come qualunque altra persona nel mondo. Non so davvero quanto ancora potrò resistere, ma una cosa è certa, arriverò anche a morire per sapere la verità”.

Viviana Parisi e le impronte sul traliccio

Due impronte sono state intanto trovate sul traliccio vicino a cui è stato trovato il corpo di Viviana Parisi: ad annunciarlo è stato l’avvocato Pietro Venuti, legale di Daniele Mondello, marito della dj e padre di Gioele. 

“Dagli esami effettuati oggi sono state trovate due impronte in due parti diverse del traliccio vicino al quale è stato trovato il corpo di Viviana Parisi. Bisognerà accertare se sono della donna o meno”. Lo ha detto l’avvocato Pietro Venuti, legale di Daniele Mondello, marito di Viviana Parisi e padre di Gioele, trovati morti nelle campagne di Caronia.

“Il tipo di esami effettuati oggi, irripetibili, attraverso una tecnica chiamata di fumo azione, ha permesso di trovare queste tracce, che nello scorso esame con il luminol non erano state evidenziate. Potrebbero essere tracce di sudore o impronte, naturalmente solo dopo altre analisi si potrà capire se appartengono a Viviana”, ha concluso il legale.  

Avvocato: “Dall’esame del cranio di Gioele dubbi sulla causa di morte”

Giovedì 24 settembre l’avvocato Venuti aveva parlato delle cause di morte di Gioele. “Dagli esami effettuati sul cranio del bimbo non emergono lesività. Il cranio è integro. Comunque nei prossimi giorni ci saranno altri esami anche con l’aiuto di un veterinario per capire da quali animali possa essere stato attaccato. A questo punto, purtroppo mancando molte parti del corpo del piccolo, sarà quasi impossibile risalire alla causa della sua morte”. (Fonti: Agi e Ansa)