Yara Gambirasio: blitz nel palazzetto dello sport, sfollato e perquisito da cima a fondo

Pubblicato il 1 Dicembre 2010 12:43 | Ultimo aggiornamento: 1 Dicembre 2010 19:50

Yara Gambirasio

E’ stato sfollato per un sopralluogo il palazzetto dello sport dove è stata vista per l’ultima volta Yara Gambirasio, scomparsa venerdì scorso. Gli inquirenti hanno fatto uscire tutti e poi è cominciato un giro per l’intera struttura al seguito del custode.

Il palazzetto dello sport dove Yara si allena nei corsi di ginnastica ritmica, era già stato controllato nei giorni scorsi, ma è la prima volta che viene setacciato dopo essere stato chiuso.

Nei giorni scorsi i cani usati per seguire le piste avevano fiutato l’uscita di Yara da una porta d’emergenza sul retro della struttura e non dall’ingresso principale, come avrebbe dovuto fare per tornare rapidamente a casa. Nel centro sportivo oltre alle palestre ci sono anche un bar e una piscina.

Il sopralluogo è durato circa 3 ore, ma a quanto si è appreso non avrebbe portato ad alcun elemento utile alle indagini. Gli inquirenti si sono fatti accompagnare dal custode della struttura, per potersi far aprire tutte le porte e tutti locali, poichè l’uomo conserva le chiavi della struttura.

Carabinieri e vigili nel fuoco sono tornati anche in altri luoghi di Brembate. Le ricerche sono ostacolate dalla neve che cade ormai ininterrottamente da ore su tutta la zona. In mattinata gli inquirenti si sono concentrati anche nelle campagne vicino a via Marconi, mentre i volontari della Protezione civile si sono messi al lavoro in un cascinale di via Lesina, a circa mezzo chilometro di distanza dal cantiere del centro commerciale, che anche ieri è stato oggetto di un lungo lavoro da parte degli investigatori. Battute di ricerca, per il momento ancora senza esito, anche sulle sponde del fiume Brembo e in una roggia.