Yara Gambirasio, le intercettazioni tra Mohamed Fikri e la fidanzata

Pubblicato il 18 Marzo 2013 13:00 | Ultimo aggiornamento: 18 Marzo 2013 13:01
Yara Gambirasio

Yara Gambirasio

ROMA – Yara Gambirasio, le ultime notizie. “Il gip che sta seguendo il caso della scomparsa di Yara Gambirasio, Ezia Maccora,  sospetta che l’omicidio sia avvenuto sotto gli occhi del manovale Mohamed Fikri, prima accusato di omicidio, adesso solo di favoreggiamento.” Questa l’indiscrezione riportata dal settimanale Oggi.  Tesi supportata da diverse intercettazioni telefoniche tra Mohamed Fikri e la fidanzata Fatiha Sabri. 

Ecco la ricostruzione cronologia delle intercettazioni riportate dal settimanale Oggi e da TgCom:

3 dicembre 2010. Una settimana dopo la scomparsa di Yara Gambirasio Fikri telefona a  Fatiha. La ragazza chiede: “Ma il posto dove l’hanno uccisa è vicino al posto dove lavoravi o un po’ più lontano?” Fikri risponde: “E’ vicino. E’ vicino al cancello.”

Sempre il 3 dicembre Fikri piange al telefono mentre parla con Fatiha: “Oggi le tue parole non mi sono piaciute proprio, soprattutto quando mi hai chiesto di perdonarti. Mi sono detta: perché devo perdonarti… Non c’è motivo per il quale ti devo perdonare.”

Secondo il gip Ezia Maccora Mohamed Fikri ha assistito all’omicidio. Roberto Besozzo, il datore di lavoro di Fikri, scrisse a un’amica via sms: “Brutte notizie. Hanno fermato il mio operaio.” A breve comunque nuovi interrogatori per far finalmente luce sull’omicidio di Yara Gambirasio.