Algeria, incendio nel reparto maternità dell’ospedale di Oued Souf: 8 neonati morti bruciati

di redazione Blitz
Pubblicato il 24 Settembre 2019 11:10 | Ultimo aggiornamento: 24 Settembre 2019 12:25
Incendio in ospedale

(Foto d’archivio)

ALGERI  –   Strage in un ospedale di Oued Souf, in Algeria, vicino al confine con la Tunisia. Otto neonati sono morti nella notte tra lunedì e martedì 24 settembre nell’incendio nel reparto maternità. La causa sarebbe un repellente per zanzare elettrico andato in cortocircuito.

Le fiamme sono divampate per motivi ancora ignoti alle 3:50 (le 4:50 in Italia) nel reparto di ostetricia. “Alcuni bimbi sono morti bruciati, altri asfissiati dal fumo”, ha spiegato il capitano della protezione civile, Nassim Bernaoui. 

“Siamo addolorati – ha detto l’uomo – Siamo riusciti a salvare 11 bambini, 107 donne e 28 dipendenti della struttura”, ha aggiunto. La causa dell‘incendio non sono state ancora chiarite.

Secondo quanto riferisce la televisione algerina, il primo ministro Noureddine Bedoui ha chiesto l’apertura immediata di un’inchiesta e ha mandato sul posto il ministro della Sanità, Mohamed Miraoui.

Lo stesso reparto era già stato colpito da un incendio nel maggio del 2018. Quel rogo aveva causato danni importanti ma nessuna vittima. (Fonti: Agi, Afp)