Amy Winehouse morta per abuso di alcol? Aveva il tasso alle stelle

Pubblicato il 26 ottobre 2011 14:53 | Ultimo aggiornamento: 26 ottobre 2011 15:04

LONDRA, 26 OTT – Amy Winehouse è morta per abuso di alcol? La cantante era piu' di cinque volte al di sopra del limite alcolemico alla guida quando e' morta nella abitazione il 22 luglio. E' quanto e' stato affermato oggi all'inchiesta del coroner sulla sua morte, che ha stabilito che la star aveva 416mg di alcol per 100ml di sangue la notte in cui e' spirata. Il limite legale e' di 80mg.

Nel suo appartamento sono state trovate tre bottiglie di vodka, due grandi e una piccola. Ma i test tossicologici non hanno rilevato alcuna sostanza illegale. I risultati dell'inchiesta darebbero dunque ragione alla famiglia della cantante, che sostiene che lei aveva smesso di drogarsi e che ad ucciderla sia stato l'alcol.