Australia/ Hacker arrestato, rischia 10 anni. Aveva infettato 74mila computer

Pubblicato il 14 Agosto 2009 12:21 | Ultimo aggiornamento: 14 Agosto 2009 12:21

Un australiano di 20 anni è stato rinviato a giudizio per aver infettato circa 74 mila computer in tutto il mondo con un virus.

Il giovane, che ha creato un virus per catturare dati bancari e carte di credito, è stato incriminato per numerosi reati che prevedono pene detentive fino a 10 anni.

L’uomo è anche accusato di aver creato un software capace di disabilitare sistemi di computer bombardandoli con traffico indesiderato dai 74 mila computer che controllava.