Benedetto XVI ai fedeli: “Non lasciatemi solo”

Pubblicato il 23 Febbraio 2009 17:19 | Ultimo aggiornamento: 24 Febbraio 2009 13:02

In maniera inattesa e in modo inconsueto Benedetto XVI ha più o meno direttamente lamentato una sorta di sua solitudine. Di natura spirituale non di certo, ma politica senza dubbio. Prima il Financial Times e poi il conservatore Sunday Times hanno criticato il metodo e il merito della gestione che il papa fa della sua azione terrena.

Decide da solo e decide male: in tema di etica, di comportamenti nelle sedi internazionali come l’Onu, nei messaggi che lancia alla pubblica opinione riassumibili in una Chiesa assediata e quindi arcigna. Oltre che dai giornali, più sommessi ma non silenziosi malumori sono venuti dall’episcopatio austriaco, tedesco e da quelli dei paesi anglosassoni. La replica è venuta all’Angelus: “Pregate per me, non lasciatemi solo”.