California, sparatoria al festival dell’aglio: quattro morti e quindici feriti. Ucciso il killer

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Luglio 2019 8:10 | Ultimo aggiornamento: 29 Luglio 2019 8:54
Una foto della sparatoria avvenuta in California

Sparatoria California, l’arrivo della polizia (foto Ansa)

ROMA – Quattro morti, tra cui un bambino di sei anni, e quindici feriti. Questo il bilancio, al momento, della sparatoria avvenuta al Gilroy Garlic Festival di San Josè, in California. Tra i morti, secondo le ultime notizie, ci sarebbe anche il killer.

Ma le informazioni sull’accaduto sono ancora frammentarie. Alcuni media locali parlano di due sospettati di cui uno morto e uno in fuga, altri di un solo killer che è riuscito a scappare. La testimone Julissa Contrera parla di un uomo bianco sui 30 anni, in possesso di un’arma semiautomatica. “Aveva un fucile, sparava in tutte le direzioni. Era in grado di sparare tre o quattro colpi al secondo” dice Contrera a Nbc. “Era preparato per il gesto” aggiunge. Secondo altri testimoni il presunto attentatore era vestito in assetto militare, con giubbotto antiproiettili e pantaloni stile militare. “Sembrava volesse uccidere il maggior numero di persone possibili”, riferisce un’altra testimone.

Il killer indossava una maglietta verde e un fazzoletto sul grigio intorno al collo. Sembrava avere un fucile d’assalto. Quando ha iniziato a sparare il gruppo si è nascosto e un testimone ha sentito qualcuno chiedergli: “perché lo fai?”. “Perché sono molto arrabbiato” è stata la risposta.

La sparatoria è avvenuta nella giornata conclusiva del festival. Il Gilmroy Garlic è un appuntamento annuale che ruota intorno all’aglio, di cui Gilmroy è un importante produttore. Marie Blankley, il sindaco di Gilmroy, parla di una “tragedia”. “E’ orribile” twitta il governatore della California, Gavin Newsom. Esprime la sua vicinanza alla cittadina della California anche Kamala Harris, la senatrice democratica candidata alla Casa Bianca. “Nel nostro Paese c’è un’epidemia di violenza con armi da fuoco che non possiamo tollerare” afferma. 

Fonte: Ansa.