Cronaca Mondo

Charles Manson, è morto il serial killer che uccise la moglie di Roman Polanski

CHARLES-MANSON

Charles Manson

LOS ANGELES – Il serial killer americano Charles Manson è morto a 83 anni. Lo riportano i media americani. Era stato ricoverato in un ospedale in California qualche giorno fa per l’aggravarsi delle sue condizioni di salute.

Tra le sue vittime Sharon Tate, moglie del regista Roman Polanski, uccisa insieme ad altre sei persone nell’agosto del 1969 nel “massacro di Bel Air”.

Per la strage di Bel Air il sanguinario capo della “Family”, così si chiamava la sua setta, e i suoi complici furono condannati a morte, poi quando nel 1972 la Corte Suprema sospese le esecuzioni in California, la sentenze capitali furono commutate in sette ergastoli, tante quante le loro vittime. Sharon Tate era incinta di otto mesi e mezzo e al processo il suo assassinio fu collocato nel contesto di un rito satanico compiuto con il brano Helter Skelter dei Beatles in sottofondo: Manson era convinto che con quella canzone i quattro di Liverpool lo avessero incaricato di scatenare una guerra di razza assassinando bianchi per fare in modo che le autorità attribuissero la colpa ai neri.

To Top