Cina, primo morto per la polmonite da virus simile al Sars: 41 malati, 7 sono gravi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Gennaio 2020 9:05 | Ultimo aggiornamento: 11 Gennaio 2020 18:05
Sars, primo morto per polmonite da virus in Cina: 41 malati

Foto archivio ANSA

PECHINO  – Il primo morto per polmonite da virus simile al Sars è stato annunciato in Cina. Al momento sono 41 le persone che hanno contratto la polmonite virale, di cui 7 in gravi condizioni e solo due sono state dimesse.

Il focolaio è stato registrato a partire da dicembre a Wuhan, nell’Hubei, e ora si teme una epidemia per il nuovo virus che fa parte della stessa famiglia della Sars che tra il 2002 e il 2003 ha provocato tra Cina e Hong Kong oltre 700 morti.

La Commissione sanitaria di Wuhan ha spiegato che 41 persone sono state diagnosticate con i sintomi della polmonite virale: oltre alla prima vittima, 7 restano in condizioni gravi, due sono state dimesse e gli altri sono in condizioni stabili. Le autorità locali avevano parlato in precedenza di 59 casi rilevati, rivisti attualmente a quota 41.

I ricercatori che stanno analizzando la causa dell’infezione hanno identificato un nuoto tipo di coronavirus, che fa parte della famiglia della Sars, sindrome respiratoria acuta grave, ma dal 3 gennaio non sembrano essere stati registrati nuovi casi. Inoltre, tutte le persone contagiate avevano frequentato il mercato del pesce di Wuhan, dove vengono venduti anche animali vivi e cacciagione, per questo si ritiene che il virus possa essere trasmesso dagli animali selvatici.

La polmonite virale cade nel mezzo della grande migrazione in Cina del Capodanno lunare, con centinaia di milioni di persone che si mettono in viaggio per vacanza e per visitare i luoghi d’origine. Le autorità cinesi, tuttavia, non hanno dato particolari disposizioni precauzionali. A Hong Kong, invece, 48 persone sono state ricoverate nei giorni scorsi di ritorno da un viaggio a Wuhan, ma finora nessun caso è stato confermato come infezione dal nuovo coronavirus.

Dei sei tipi di coronavirus conosciuti che hanno infettato l’uomo, quattro hanno causato solo sintomi respiratori minori simili a quelli di un raffreddore. Gli altri due, invece, hanno provocato gravi malattie: la Sars, originata in Cina, e la Mers (la sindrome respiratoria mediorientale), che di vittime ne fece 449 nel 2015.

La autorità cinesi hanno completamene disinfestato il mercato, e stanno sanzionando le persone che diffondono notizie false su internet. L’Organizzazione mondiale della sanità ha fatto sapere che al momento non ci sono informazioni sufficienti per valutare la gravità del rischio. (Fonte ANSA)