Coronavirus, il 94% degli americani morti aveva condizioni pregresse

di Caterina Galloni
Pubblicato il 5 Settembre 2020 18:57 | Ultimo aggiornamento: 1 Settembre 2020 18:39
Coronavirus, il 94% degli americani morti aveva condizioni pregresse

Coronavirus, il 94% degli americani morti aveva condizioni pregresse (Foto archivio Ansa)

Il 94% degli americani deceduti a causa di Covid-19 avevano condizioni pregresse che hanno contributo alla morte.

Utilizzando dei dati provvisori sui decessi dal 1 febbraio al 22 agosto collegati al coronavirus, i Centers for Disease Control and Prevention Usa hanno concluso che solo “nel 6% dei casi, Covid-19 era l’unico motivo menzionato”.

Secondo il report “per i decessi con malattie o cause al di là del Covid-19, in media c’erano 2,6 malattie o cause che hanno provocato la morte”.

Nell’elenco sono presenti malattie come influenza e polmonite, insufficienza respiratoria e arresto respiratorio, nonché malattie circolatorie come ipertensione, arresto cardiaco e insufficienza cardiaca.

Altre patologie includevano sepsi, diabete, insufficienza renale e morbo di Alzheimer.

I conteggi si basano sui certificati di morte definiti dall’organismo “la fonte di dati più affidabile”.

Tuttavia, i dati sono provvisori e dunque i conteggi non sono definitivi per cui non dovrebbero essere confrontati tra gli Stati, ha avvertito l’ente.

Secondo le statistiche della Johns Hopkins University, a partire da lunedì scorso gli Stati Uniti hanno superato i 6 milioni di casi di coronavirus e 183.000 morti. (Fonte: New York Post).