Donald Trump e quella frase su Hitler: “Ha fatto molte cose buone per la Germania”

di FIlippo Limoncelli
Pubblicato il 7 Luglio 2021 13:59 | Ultimo aggiornamento: 7 Luglio 2021 13:59
trump hitler

Donald Trump e quella frase su Hitler: “Ha fatto molte cose buone per la Germania” (foto ANSA)

Una frase su Adolf Hitler di Donald Trump, del 2018, torna a galla solo oggi creando non poche polemiche. Durante un viaggio in Europa per il centenario della fine della Prima Guerra Mondiale, l’ex presidente degli Stati Uniti avrebbe difeso il Führer: “Ha fatto molte cose buone per i tedeschi, a cominciare dalla straordinaria ripresa economica degli Anni Trenta”. L’episodio è riportato in un libro in uscita scritto da un giornalista del Wall Street Journal.

Trump e la frase su Hitler durante un viaggio in Europa

A riferire la dichiarazione è stato l’uomo che all’epoca era a capo dello staff di Donald Trump, John Kelly, un generale del corpo dei Marine in pensione che ha raccontato l’episodio al reporter e scrittore Michael Bender

Secondo quanto scrive Bender nel suo libro, Trump difese il ruolo storico di Hitler durante un’improvvisata lezione di storia in cui Kelly ricordò al presidente quali erano i Paesi protagonisti della Grande Guerra. La successiva osservazione sulle “molte cose buone” compiute dal Führer lasciò senza parole il capo dello staff presidenziale. Secondo Kelly, per il popolo tedesco “sarebbe stato molto meglio essere povero che subire un genocidio e vivere governato da un dittatore” come Hitler. “Presidente, non può dire nulla a sostegno di Hitler. Semplicemente non può”.

Inoltre Trump, sempre in quel viaggio, annullò di una visita a un cimitero in cui sono sepolti soldati americani, definiti dal presidente “losers and suckers” (“perdenti e babbei”).