Fbi: “Sventati attentati terroristi Isis il 4 luglio”. Al Qaeda: “Colpire Usa”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Luglio 2015 22:47 | Ultimo aggiornamento: 9 Luglio 2015 22:47
Fbi: "Sventati attentati Isis negli Usa nel giorno del 4 luglio"

James Comey (Foto LaPresse)

NEW YORK – “Abbiamo sventato gli attentati dei terroristi Isis per il giorno del 4 luglio”. James Comey, direttore dell’Fbi, lo ha annunciato il 9 luglio. Una dichiarazione nel giorno in cui il nuovo leader di Al Qaeda, Abu Huraira al-Sana’ani, ha esortato i jihadisti ad attaccare gli Stati Uniti.

L’Fbi e il Dipartimento della Sicurezza nazionale avevano lanciato l’allerta per il fine settimana del 4 luglio, ha dichiarato Comey:

“Il nostro lavoro ha mandato all’aria gli sforzi per uccidere intorno al 4 luglio – afferma Comey, sottolineando che gli arresti eseguiti sono stati decisi – per sventare quello che credevamo avessero in mente”.

Comey anche in questo caso non entra nel merito del numero esatto di persone arrestate, limitandosi a precisare che molti degli arrestati usavano programmi criptati per comunicare con l’Isis.

Intanto il sito web Site ha riferito che in una registrazione, al-Sana’ani giura fedeltà al successore di Osaba bin Laden, Ayman al Zawahri e invita i jihadisti ad attaccare gli Stati Uniti.