Fukushima 4 anni dopo: boom di tumore alla tiroide tra i bimbi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 febbraio 2015 17:03 | Ultimo aggiornamento: 13 febbraio 2015 17:03
Fukushima 4 anni dopo: boom di tumore alla tiroide tra i bimbi

Fukushima 4 anni dopo: boom di tumore alla tiroide tra i bimbi

TOKYO – Tra i bimbi di Fukushima esposti alle radiazioni del disastro nucleare del 2011 è boom di tumori alla tiroide. Un nuovo studio nella zona colpita dalle radiazioni dell’incidente nucleare scatenato dallo tsunami ha evidenziato un aumento dei casi di tumore in bimbi che fino all’anno precedente erano sani.

Il Messaggero spiega che lo studio monitora le condizioni di salute dei bimbi che vivono nella regione di Fukushima, in Giappone, dove lo tsunami ha causato una fuoriuscita di materiale tossico dalla centrale nucleare:

“Secondo un rapporto della prefettura di Fukushima su 75.311 bambini esaminati, 1 ha sviluppato recentemente un tumore e su altri 7 si nutrono dubbi. Questi stessi bambini risultavano perfettamente sani al controllo precedente.

La prima fase dei controlli si era svolta su 298.577 dei 367.687 minori della regione della centrale nucleare ed erano stati rilevati 86 casi conclamati di cancro alla tiroide e 23 altri casi sospetti.

La seconda fase dello studio è iniziata nel 2014 e ha già consentito di controllare 75.311 minori. Dalla prima alla seconda fase i casi di tumore sono aumentati, anche perché quelli che erano risultati sani ora sono malati”.