--

Gaia Molinari uccisa in Brasile, sospettato un italiano. Forse l’ha violentata

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Dicembre 2014 9:20 | Ultimo aggiornamento: 29 Dicembre 2014 9:28
Gaia Molinari uccisa in Brasile, sospettato un italiano

Gaia Molinari (Foto da Facebook)

PIACENZA – Potrebbe essere un italiano il killer di Gaia Molinari. E forse prima di ammazzarla l’ha anche violentata. La polizia brasiliana sta valutando l’ipotesi del coinvolgimento di un nostro connazionale nell’omicidio della giovane cooperante piacentina, 29 anni, uccisa il giorno di Natale a 300 km da Fortaleza, in Brasile.

Informazioni su questo uomo sarebbero emerse durante la testimonianza di Miriam Franca, l’amica brasiliana con cui Gaia era andata negli ultimi giorni a Jerocoacoara per trascorrere alcuni giorni di vacanza.

Gaia Molinari è stata trovata morta sulla spiaggia con addosso solo il bikini e con uno zaino che conteneva una copia del passaporto e gomma da masticare. Il corpo mostrava diversi lividi su viso, collo e gambe. La polizia non esclude che sia stata violentata, anche se si attende l’esito degli esami.

L’autopsia ha indicato la causa del decesso in asfissia da strangolamento, ma la giovane aveva anche segni di corda sulle mani e probabilmente è stata legata. Il corpo non presentava aspetti di rigor mortis e quindi sarebbe intercorso poco tempo tra il decesso e il ritrovamento della salma.

La polizia brasiliana esclude l’ipotesi della rapina seguita da morte. Intanto gli imprenditori della zona, tramite i social network, hanno deciso una giornata di silenzio, senza musica, come segno di solidarietà e vicinanza con i familiari di Gaia.