Giappone: largo ai giovani, i vecchi si suicidino in massa. Prof a Yale suggerisce l’harakiri degli anziani

Un professore di Yale ha candidamente suggerito il suicidio di massa degli anziani per combattere l'invecchiamento della popolazione in Giappone

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Febbraio 2023 - 15:15 OLTRE 6 MESI FA
giappone vecchi suicidio harakiri

Foto Ansa

Parole scioccanti da un professore di origine giapponese dell’Università di Yale: senza tanti scrupoli d’ordine etico e sfidando il rischio più insidioso – e cioè il ridicolo – ha candidamente suggerito il suicidio di massa per combattere l’invecchiamento della popolazione in Giappone.

Giappone: largo ai giovani, i vecchi si suicidino in massa

Più precisamente, propone il ‘seppuku‘ (o harakiri, a seconda delle diverse sensibilità filologiche) agli anziani, il rituale di auto-eliminazione imposto ai samurai che disonoravano il Paese. Una medicina amara, ma inevitabile (per i boomer superstiti: contro il logorio della vita moderna, non era forse l’amaro al carciofo l’antidoto più reclamizzato?).

La notizia, riportata dal New York Times, è stata rilanciata dai media internazionali, suscitando sconcerto. Yusuke Narita, un assistente di economia a Yale, ha difeso le sue opinioni.

“In futuro eutanasia obbligatoria probabile”

“Sento che l’unica soluzione è abbastanza chiara”, aveva già detto nel 2021 proponendo la sua ricetta. E pur precisando che le sue parole all’epoca furono rilanciate ‘fuori contesto’ – scrive il Daily Mail – ha ribadito al New York Times che l’eutanasia potrebbe diventare obbligatoria in futuro.

Consentendo così alle generazioni più giovani di farsi strada negli affari, nella politica e in altri aspetti della società che la generazione più anziana si rifiuta di lasciare.

Il Giappone ha un basso tasso di natalità e il maggior debito pubblico del mondo con 1,34 nascite per donna, inferiori anche a quelle Usa (1,65). L’anno scorso il Sol Levante ha visto la sua popolazione crollare di oltre 600.000 persone a causa del calo dei tassi di fertilità e del rapido invecchiamento.