Gianfranco Pescosolido, italiano rapinato e ucciso in Costa Rica

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Dicembre 2018 16:26 | Ultimo aggiornamento: 13 Dicembre 2018 18:49
Gianfranco Pescosolido, italiano rapinato e ucciso in Costa Rica (foto d'archivio da YoouTube)

Gianfranco Pescosolido, italiano rapinato e ucciso in Costa Rica (foto d’archivio da YoouTube)

ROMA – Rapinato e ucciso in Costa Rica. Un italiano, originario di Arce, Frosinone, e residente da alcuni anni in Costa Rica, è stato ritrovato morto in un parco. L’uomo, Gianfranco Pescosolido, 56 anni, era uscito per una passeggiata. Secondo quanto riferiscono alcuni familiari, sarebbe stato accoltellato forse dopo essere stato rapinato. Lascia due figli in Costa Rica e un fratello in Italia.

Secondo quanto riferiscono i media costaricensi, Pescosolido è stato attaccato da alcune persone verso le 20 di ieri sera (ora locale) mentre passeggiava nel Parque Metropolitano La Sabana di San José. Allertata da alcuni passanti, indica La Naciòn, la Croce Rossa ha inviato una ambulanza ed i medici hanno trovato l’uomo riverso al suolo con ferite da arma da taglio all’addome e al petto. Trasferito all’Ospedale San Juan de Dios, Pescosolido è morto poco dopo per la gravità del suo quadro medico generale. La polizia e l’Organismo di indagini giudiziarie (Oij) hanno avviato indagini per risalire ai possibili autori del crimine, ma per il momento non vi sono state persone fermate.

IN AGGIORNAMENTO