Jet russo. Tv Turchia: Piloti vivi li stanno portando…

di redazione Blitz
Pubblicato il 24 Novembre 2015 18:53 | Ultimo aggiornamento: 24 Novembre 2015 19:01
Jet russo. Tv turchia: Piloti vivi li stanno portando...

Jet russo. Tv turchia: Piloti vivi li stanno portando…

ISTANBUL – E’ giallo sui due piloti del caccia russo abbattuto martedì mattina dagli F-16 turchi. Secondo la tv privata turca Ntv, i due militari sarebbero ancora vivi e sarebbero in corso trattative per cercare di portarli in Turchia. Secondo fonti della sicurezza citate dall’emittente i piloti, paracadutatisi fuori poco prima che l’aereo venisse colpito, sarebbero in questo momento ancora nelle mani di non meglio specificati gruppi dell’opposizione siriana, con cui le autorità di Ankara avrebbero aperto dei canali di comunicazione per cercare di ottenerne la liberazione.

Resta il mistero però del video girato dai ribelli stessi e poi diffuso sul web che mostra il cadavere martoriato, si presuppone di uno dei piloti del jet russo abbattuto. I turcomanni avrebbero sparato a entrambi, quando li hanno visti venire giù col paracadute. Se fossero ancora vivi, come sostenuto dalla tv turca, dovrebbero trovarsi nella zona siriana intorno a Latakia, non distante dal confine turco, una zona in cui sono presenti i ribelli turcomanni anti Assad, una milizia finanziata dalla Turchia formata da islamici estremisti che vogliono l’indipendenza dal regime siriano e rivendicano quella porzione di territorio.

Nel video, che potrebbe a questo punto essere un fake, si vedono alcuni jihadisti, armati e in mimetica, inneggiare ad Allah davanti al corpo del presunto pilota russo che presenta una profonda ferita alla testa.

Intanto la tensione tra Russia e Turchia resta altissima con il presidente russo, Vladimir Putin, che attacca e parla di “un crimine”, di “una pugnalata alla schiena sferrata da complici dei terroristi” e avverte che l’incidente avrà “tragiche ripercussioni” sui rapporti tra Mosca e Ankara. Ad abbassare un po’ i toni è stato il suo portavoce Dmitri Peskov secondo il quale sono da escludere eventuali minacce militari alla Turchia da parte della Russia, ma l’abbattimento di un jet russo da parte delle forze armate turche avrà “inevitabili conseguenze”.