Libia: studenti in Gb senza soldi a causa del blocco dei beni di Gheddafi

Pubblicato il 13 Aprile 2011 15:26 | Ultimo aggiornamento: 13 Aprile 2011 16:44

LONDRA – Centinaia di studenti libici iscritti nelle università del Regno Unito sono rimasti senza soldi a causa del congelamento dei beni imposto al regime di Gheddafi, mentre altri, scaduto il visto, sono rimasti prigionieri in una sorta di limbo burocratico. Il problema è acuto, tanto che un portavoce del governo ha assicurato di star lavorando ”a stretto contatto” con gli atenei per ”garantire, quando ritenuto appropriato, lo sblocco dei fondi”.

I numeri, d’altra parte, sono discreti. Lo scorso anno accademico erano presenti 2.880 studenti libici nelle università britanniche. La maggior parte di loro seguiva corsi d’istruzione secondaria in ingegneria, informatica o letteratura inglese. Circa l’80% gode di borse di studio erogate da aziende libiche, alcune delle quali hanno avuto i conti correnti bloccati.

Ecco allora che gli atenei britannici hanno deciso di concedere dei prestiti d’emergenza per pagare ai ragazzi le spese di prima necessità. Per quanto riguarda i visti, la Uk Border Agency, che ha sospeso le sue attivita’ a Tripoli, sta cercando di sviluppare dei metodi per aiutare gli studenti a rinnovare il visto dalla Gran Bretagna.